Fai da te

Come sostituire una piastrella rotta


Clicca sui prodotti per procedere con l'aggiunta al carrello, la lettura della guida non si interromperà!

Preparare l’area

Bisogna stare molto attenti a proteggere l’area attorno alla piastrella danneggiata se non si vogliono rovinare anche quelle circostanti. Si può utilizzare del nastro adesivo per creare una barriera protettiva intorno all’esterno della piastrella.

Rimuovere la malta

Per rimuovere la piastrella, è necessario prima rimuovere la malta che la circonda. Ci sono diversi modi per farlo. Se disponete ad esempio di un Dremel (trapano) con il rotativo sarà un operazione molto semplice. Ruotando velocemente eliminerà lo stucco in un attimo, dovete solamente porre molta attenzione alle piastrelle adiacenti. Se non siamo in possesso di un apparecchio elettrico possiamo cercare di rimuovere il tutto utilizzando un coltello o un cacciavite.


Rimuovere la piastrella.

Dopo aver rimosso la malta è possibile cominciare a levare la piastrella, aiutandosi con una spatola e sollevandola con calma. Il più delle volte si romperà in pezzi prima di essere estratta del tutto. Rimosso il tutto, la zona va pulita accuratamente.

Applichiamo la piastrella!

Posizioniamo del mastice sul retro della piastrella, distribuendolo con una spatola della dimensione giusta. Assicurarsi di aver livellato per bene lo strato retrostante premiamo la piastrella in posizione e attendiamo per qualche minuto fino a che non si sarà attaccata.

E stucco sia!

Dopo che il mastice si è asciugato, è possibile applicare lo stucco il quale va premuto nelle fughe, lasciato riposare per circa 15 minuti, successivamente sarà possibile rimuovere il nastro carta e pulire bene con l’aiuto di qualche pulitore per piastrelle, come il prodotto Mapei Keranet Liquido (controllare la compatibilità con il tipo di piastrella), infine passare con una spugna umida (non bagnata) per sciacquare. Dopo che il tutto avrà asciugato durante la notte, il lavoro sarà completato.




La nostra azienda non si assume alcuna responsabilità per l'uso improprio dei prodotti indicati nei tutorial e dei danni che potrebbero causare, se non applicati correttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *