Cartongesso

Come montare pannelli in cartongesso

I pannelli di cartongesso sono facili da installare e, grazie al peso leggero, possono essere utilizzati praticamente ovunque. Se non è presente alcuna struttura preesistente su cui montare i pannelli, si può scegliere la struttura desiderata e realizzare un telaio in legno.

Taglio dei pannelli

Il cartongesso presenta un nucleo in gesso coperto su entrambi i lati da uno strato di cartone. Si possono tagliare facilmente i pannelli delle dimensioni giuste con un taglierino. Lavorando sulla superficie superiore, praticare un taglio profondo attraverso lo strato superiore di cartone utilizzando un’asse in legno come guida. Rompere il pannello lungo la linea di taglio con un colpo solo, dopodiché tagliare lo strato di cartone sull’altro lato del pannello.

Segatura del cartongesso

Se non si intende utilizzare l’intera lunghezza dei pannelli di cartongesso (o se si vogliono fare dei ritagli per porte e infissi), tagliare i pannelli delle dimensioni giuste con una normale sega per il legno o un seghetto. Creare ritagli più piccoli per le prese elettriche o i condotti con una grande sega a tazza, un seghetto alternativo frontale o un seghetto. Un seghetto è pratico anche per ritagliare determinate forme o smussare gli angoli.

Rifinitura dei bordi dopo la segatura

Rifinire i bordi tagliati o segati con una pialla o un blocco di levigatura con carta vetrata grossolana. Per rifinire le giunture accuratamente dopo aver montato i pannelli, è consigliabile dare a tutti i bordi tagliati una finitura liscia e smussata.

Montaggio dei pannelli con chiodi

Il miglior tipo di martello da utilizzare è quello a testa arrotondata, che consente di incassare la testa del chiodo nel pannello. Utilizza chiodi di circa 30 mm di lunghezza per montare i pannelli in cartongesso. La distanza massima tra i chiodi deve essere di 20 cm e i chiodi devono distare circa 1 cm dal bordo del pannello. Si possono anche montare i pannelli utilizzando una graffatrice a chiodi.

Montaggio dei pannelli con viti

Se si utilizzano le viti, scegliere viti speciali per il cartongesso con una lunghezza compresa tra 25 e 35 mm. Queste viti sono fatte di acciaio inox con una finitura nera e una punta dura e appuntita. Il modo più semplice per lavorare è quello di utilizzare un trapano/avvitatore elettrico o un avvitatore. Se possibile, utilizzare una punta speciale dell’avvitatore per il cartongesso o un trapano/avvitatore con impostazioni di coppia regolabili, in modo che le viti non trapassino il cartongesso. Si possono avvitare le viti senza la necessità di praticare un foro iniziale. La distanza massima tra le viti dovrebbe essere di 25 cm.

Rifinitura delle giunture

Le superfici di cartongesso e le giunture tra i pannelli devono essere pulite e prive di polvere.

Nota: iniziare a rifinire le giunture solo quando il cartongesso è asciutto e a temperatura ambiente. Riempire le giunture con una spatola da stucco utilizzando il sigillante. Dopo aver lasciato asciugare per 24 ore, applicare un secondo strato, se necessario. Quando anche questo è asciutto lisciare le giunture con la carta vetrata.

Rifinitura degli angoli interni

Il modo migliore per rifinire gli angoli è quello di utilizzare del nastro sigillante. Applicare prima il sigillante su entrambe le superfici dell’angolo. Dopodiché, piegare il nastro sigillante a metà lungo la sua lunghezza e inserirlo nell’angolo. Premere il nastro saldamente nel sigillante e coprire con un altro strato di sigillante. Rimuovere il sigillante in eccesso con una spatola e lisciarlo. In alternativa, si può utilizzare del nastro sigillante autoadesivo in vetroresina.

Rifinitura degli angoli esterni

Si possono rifinire gli angoli esterni con una striscia rinforzante. Tagliare la striscia della lunghezza giusta e piegare ad angolo retto. Applicare il sigillante su entrambe le superfici dell’angolo e premere saldamente la striscia rinforzante sul sigillante. Rifinire in modo uniforme l’angolo con una spatola e il sigillante. La levigatura è necessaria solo per rimuovere le irregolarità della giuntura. È possibile anche utilizzare una striscia di alluminio nell’angolo per una maggiore protezione.

Proteggere il muro dall’umidità

Il cartongesso non sopporta l’umidità. Per mantenere l’umidità lontana dai pannelli sollevare di 1 cm dal pavimento su alcuni pezzi di cartongesso di lunghezze inferiori. Questi possono essere rimossi in seguito, una volta che i pannelli sono stati fissati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *